Gent.mo Dott. Vanzini,

sono Laura Tonucci e sono sua paziente da molti anni, poiché sin da piccola ho una forte miopia: portavo le lenti a contatto sin dall’età di 11 anni e posso dire che nemmeno i miei genitori erano abituati a vedermi con gli occhiali in casa, visto quanto odiavo quelle maledette lenti spesse che per me erano un vero e proprio handicap…

Per tanti anni ho sognato l’intervento laser, ma ogni anno un problema nuovo mi impediva di raggiungere l’obiettivo: prima ero piccola, poi raggiunta la maggiore età la miopia continuava ad avanzare…finalmente il difetto sembrava fermo (essendo ormai oltre a -11 diottrie) e nel mio occhio le lenti a contatto avevano lasciato l’impronta, quindi nulla, di nuovo…

Quasi per miracolo a settembre 2010 posso sottopormi all’intervento: ricordo ancora che quando la sua infermiera mi ha chiesto di lasciare gli occhiali in sala d’attesa con mio padre le ho subito chiesto “Scusi mi accompagna lei? Perché senza occhiali non so dove andare! E poi come torno indietro dopo?”. L’infermiera ha acconsentito gentilmente a fari portare gli occhiali con me anche se non sarebbero serviti dopo l’intervento, ma per me erano la vera e propria “coperta di Linus”.

Appena mi ha operata, lei mi ha chiesto di attenderla in sala d’attesa, ma ero terrorizzata all’idea di non vedere la strada ma come mi aveva promesso…invece aveva proprio ragione, ci vedevo davvero!!! E anche bene!!!

Al di là della gioia del momento, il dolore è stato tanto e sono trascorse diverse settimane prima di recuperare la vista in modo stabile, ma ad oggi che sono passati più di 3 anni posso davvero dire che la mia vita è cambiata e decisamente in meglio!

Ancora oggi mi capita la mattina di svegliarmi e allungare la mano sul comodino in cerca degli occhiali che non mi servono più, ma penso sia normale dopo 20 anni di dipendenza assoluta!

Ho scoperto gli infiniti vantaggi del non avere gli occhiali:

  • sono stata al mare e non avevo il problema di evitare gli schizzi di acqua negli occhi e finalmente ho visto il fondale marino senza maschera, posso aprire gli occhi sotto l’acqua senza perdere le lenti a contatto
  • la polvere negli occhi non è più un problema grave come quando portavo le lenti a contatto
  • non devo portare borse grandi per tenere sempre a portata di mano occhiali di riserva o lenti a contatto per necessità
  • posso truccarmi utilizzando mascara e matita per occhi che prima difficilmente riuscivo a mettere usando le lenti…
  • finalmente posso spendere più volentieri i miei soldi investendo in occhiali da sole invece che in lenti o montature di occhiali da vista o in lenti per gestire il cambio visus

Oggi porto soltanto degli occhiali “da riposo” da -0,5 quando guido la sera ma credo che siano un compromesso più che giusto rispetto al -12,75 che mi ha operato in entrambi gli occhi!!!!!

 

Non potevo sperare in risultato migliore vista la mia condizione, e questi occhiali da riposo (che spesso non uso nemmeno…) li porto davvero volentieri nella borsa: quando li vedo mi ricordano i problemi del passato e mi fanno essere ottimista verso il futuro perché anche i problemi che possono sembrare grandi in realtà si possono affrontare e risolvere.

La ringrazio infinitamente per la sua gentilezza nell’accompagnarmi in questi anni prima dell’intervento e per la cortesia e attenzione che mi ha dimostrato nel decorso post operatorio fino ad oggi.

Laura Tonucci

Casalecchio di Reno, 15 aprile 2014