L’intervento di cataratta, che da trenta anni si esegue frammentando il cristallino con ultrasuoni ed incisioni manuali, è l’intervento chirurgico più eseguito in Italia e nel mondo e consente un recupero visivo rapido e completo, in assenza di altre patologie. Recentemente è possibile, con il laser a femtosecondi, eseguire la prima parte dell’intervento fuori dalla sala operatoria. Il laser può eseguire, con la precisione del micron, azioni manuali come le incisioni, l’apertura del sacco che avvolge la cataratta (capsuloressi circolare continua) e la frammentazione della cataratta. I frammenti della cataratta vengono poi aspirati in sala operatoria e sostituiti da un cristallino artificiale.

L’intervento di cataratta, con entrambe le tecniche, si svolge con anestesia con collirio (topica) e con rientro a casa in tempi brevi. Il laser a femtosecondi utilizza una luce infrarossa con impulsi della grandezza di pochi micron e di brevissima durata, che può essere focalizzata a diverse profondità nell’occhio per tagliare i tessuti nel punto desiderato. Il fascio di luce laser, per la sua elevatissima velocità, produce bassa energia che non arreca danni all’interno dell’occhio. Questa nuova tecnica di chirurgia della cataratta può essere definita robotizzata: difatti, è il laser, guidato da un computer, a realizzare le fasi più delicate dell’intervento in modo automatizzato.

Il chirurgo gestisce e visualizza tutta la procedura, in tempo reale, attraverso un monitor, sul quale viene proiettata la porzione di occhio da trattare. Il femtolaser può essere utilizzato, quindi, per migliorare la sicurezza e la precisione dell’intervento di cataratta, standardizzando alcuni passaggi delicati della chirurgia che, da esclusivamente manuale, diventa robotizzata. I vantaggi che derivano sono notevoli: i tagli effettuati sulla cornea, per poter poi rimuovere il cristallino, sono molto precisi e di piccole dimensioni e permettono di ridurre l’insorgenza di un astigmatismo corneale postoperatorio, garantendo anche rapidi tempi di recupero visivo ed un’elevata qualità della visione.

Inoltre, il raggio laser può effettuare la correzione di un astigmatismo già esistente, creando tagli corneali della lunghezza e profondità desiderata, a seconda di quanto rilevato con la precedente misurazione dei difetti visivi. Con questo innovativo metodo, il taglio della porzione anteriore della capsula del cristallino (capsuloressi) risulta estremamente centrato e simmetrico, garantendo al paziente un ottimo recupero visivo con l’impianto del cristallino artificiale (IOL). La corretta posizione della IOL, soprattutto se centrata nel sacco capsulare all’interno del quale viene inserita, riduce le aberrazioni (piccole imperfezioni del sistema ottico) e garantisce una buona visione.

Inoltre, l’impianto di lenti intraoculari particolari (quali IOL accomodative, multifocali e toriche) permette una nitida visione del paziente a tutte le distanze, correggendo anche l’astigmatismo. Il taglio all’interno del cristallino, effettuato alla profondità desiderata, consente di dividere la cataratta in più parti, riducendo l’uso degli ultrasuoni proprio della tecnica convenzionale, evitando così un possibile riscaldamento dei tessuti oculari.

Questa caratteristica del femtolaser potrebbe, nel tempo, rivelarsi utile nel ridurre l’incidenza di alcune complicanze della chirurgia della cataratta tradizionale. Tuttavia, ancora oggi, è necessario avvalersi degli ultrasuoni per completare la fase della frammentazione del cristallino, in modo particolare nelle cataratte più dure.

Potrete sottoporvi all’intervento di cataratta, sia con la tecnica del laser femto, sia con quella tradizionale. In caso di disturbi o diminuzione della vista, non esitate a sottoporvi ad adeguati esami strumentali , al fine di rilevare quanto prima l’insorgenza della patologia. Un trattamento tempestivo, infatti, riduce di gran lunga la possibilità di complicanze e i tempi di recupero.

Gli studi oculistici di Bologna e San Giovanni P. vi aspettano con uno staff qualificato e con strumenti diagnostici completi e all’avanguardia. Contattateci per richiedere ulteriori informazioni e per prenotare un appuntamento con l’oculista Dr. Vanzini!

Richiedi ulteriori informazioni