Laserterapia, la tecnologia per l'occhio.

La laserterapia è la tecnica adottata per curare le malattie utilizzando il laser (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, amplificazione di luce attraverso l’emissione stimolata di radiazione). In campo oculistico si utilizzano diversi tipi di laser per diverse applicazioni. Gli interventi non sono invasivi, non necessitano di ricovero e sono indolori grazie all’anestesia tramite collirio.

Laserterapia per curare la retina con l’argon laser.

L’argon laser (laser retinico), attraverso l’azione termica di fasci luminosi generati dall’argon, può essere utilizzato sia per bruciare zone malate della retina, sia per fissare la retina sana a zone sofferenti, rafforzandola. L’argon laser viene utilizzato per:

  • rottura e degenerazioni periferiche della retina (si interviene come in una saldatura per evitare il distacco della retina);
  • retinopatia diabetica (eliminando tessuto malato);
  • occlusioni venose dei vasi della retina (riducendo edema maculare e prevenendo formazione di neovasi secondari)
  • retinopatia del prematuro (intervento su neonati colpendo la parte della retina danneggiata per impedire formazioni dannose di neovasi)

Laser femto cataratta.

Con il laser a femtosecondi (il femtosecondo corrisponde al tempo necessario alla luce per attraversare uno spazio che ha spessore quanto un capello) si permette di eseguire la prima parte dell’intervento di cataratta addirittura fuori dalla sala operatoria sostituendo con precisione assoluta incisioni manuali e gran parte degli ultrasuoni necessari alla frammentazione del cristallino. Il raggio laser può effettuare la correzione di astigmatismo già esistente.

Laser yag per la cataratta secondaria e il glaucoma.

Il Nd Yag Laser è un laser che sfrutta un cristallo di ittrio -Y- e alluminio -Al- (YAG) con aggiunta di piccole percentuali di atomi di Neodimio (Nd) e che permette di distruggere il tessuto bersaglio (laser fotodistruttivo). E’ utilizzato per trattare:

  • cataratta secondaria (si elimina l’appannamento visivo dovuto alla opacizzazione della capsula che contiene la lente artificiale, conseguenza possibile dopo un primo intervento alla cataratta);
  • glaucoma ad angolo stretto (si previene l’aumento della pressione intraoculare forando l’iride e permettendo il deflusso dell’umor acqueo);

Chirurgia refrattiva, il laser per la correzione dei difetti visivi dell’occhio.

Nella chirurgia refrattiva il laser ad eccimeri (raggi ultravioletti prodotti da ecci-tazione di molecole chiamate dimeri) ed il femtolaser (raggi infrarossi con durata di pochi femtosecondi = pochi milionesimi di miliardesimi di secondo) sono utilizzati per correggere i difetti visivi quali:

  • miopia
  • astigmatismo
  • ipermetropia
  • alcuni casi di presbiopia.

Laser agopuntura per riequilibrare l'energia vitale.

Il laser a bassissima potenza e con frequenze specifiche, agendo su punti della pelle non necessariamente vicini agli occhi (questi punti comandano il flusso di energia vitale che attraversa il corpo), svolge la medesima funzione della classica agopuntura che consiste nel permettere di mantenere una buona salute e di curare le patologie prima che diventino troppo avanzate. Il trattamento può essere effettuato anche su bambini.

Contattateci oggi e prenotate una visita.